Navigafonino Garmin-Asus

di AngeloMeuli

Le funzioni Gps sugli smartphone stanno diventando teatro di un’aspra battaglia tra i big del settore. Ha aperto le danze Nokia regalando sui suoi telefoni mappe precaricate e navigazione vocale. Google ha portato in Italia un’analoga funzione e ha aggiunto da poco l’infotraffico. Per iPhone e altri telefoni esistono poi almeno una dozzina di diversi software. Una concorrenza che ha contratto il mercato dei Gps portatili da auto.

E allora uno dei protagonisti del settore come Garmin si è alleato con Asus per creare un telefono sui cui portare il proprio know-how. Il nüvifone M10 è un ibrido navigatore-smartphone con una dotazione interessante: display da 3,5 pollici, 512 MB di Ram per le applicazioni, 4 Giga per i dati, batteria prestante. Le funzioni Gps, identiche a quelle di un Garmin «specializzato», sono sempre a portata di dito e sono integrate con altre attività quali email o sms. Ottima la dotazione per l’auto: mappe Europa, staffa a ventosa e cavo di alimentazione per accendisigari 12V. Il fix dei satelliti è veloce quanto promesso (Garmin parla di 5 secondi in condizioni normali, a cielo visibile).

Le dolenti note arrivano dall’usabilità: Windows Mobile 6.5 ormai segna il passo e lo schermo a tecnologia resistiva è ben poco sensibile. Digitare sulla tastiera virtuale può essere un’impresa e ricorrere allo stilo (in dotazione) non è la cosa più pratica e sicura quando ci si trova al volante. Lo consigliamo (con riserva) solo a chi passa molte ore al volante (tassisti, agenti di commercio, etc) e vuole uno smartphone in cui le funzioni e gli accessori Gps siano già pronti e cucinati, senza necessità di installare software o di comprare car-kit di terze parti. Per il resto rinviamo Garmin-Asus all’A50, già visto al Mobile World Congress 2010, che monta Android e a futuri modelli (non annunciati al momento) con Windows Mobile 7 a bordo.

Garmin-Asus nüvifone M10
Pezzo di listino: 399 euro

Video a seguire:

Fonte: Corriere.it